Un saluto dall'Associazione Italia Estonia per 2021

Carissimi soci e amici di Italia Estonia,


il 2020 è stato un anno drammatico ma straordinario, se impariamo una lezione per il futuro: quanto siamo fragili su questo pianeta vivente, che non ci sono altri mondi viventi dove scappare, che abbiamo l'obbligo e il privilegio di dover vivere in armonia. In tutto questo la cultura è l'aspetto fondamentale, come respirare e mangiare. Noi di Italia Estonia ci siamo occupati di questo, dell'importanza degli scambi culturali.


Negli ultimi 8 anni abbiamo realizzato eventi importanti sia con l’Associazione Italia Estonia sia con il Centro Studi sul Baltico, che in questo mese ha celebrato il suo 5° compleanno. Per il mondo accademico di Roma e dell'Italia gli incontri organizzati da noi tramite il Centro Studi in collaborazione con La Sapienza di Roma e le Ambasciate dei Paesi Baltici sono stati memorabili e di grande interesse (www.centrobaltico.org ).


Sotto il nostro slogan “Dal Mar Baltico al Mediterraneo” l’Associazione Italia Estonia è riuscita a mostrare gli antichi collegamenti tra Nord e Sud Europa. Tramite le vie degli scambi commerciali si muovevano anche le persone e le storie, contribuendo al patrimonio culturale dell’Europa unita. Il Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano nel 2013 ha nominato la mostra “Ambra. Dalle rive del Baltico al Mediterraneo” (www.arte.it/calendario-arte/roma/mostra-ambra-dalle-rive-del-baltico-al-mediterraneo-2425 ) organizzata in collaborazione con l’Ambasciata dell’Estonia a Roma e il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia come un evento di particolare importanza perché non solo presentava una zona poco conosciuta in Italia ma intendeva di creare i legami concreti tra l’Italia e i Paesi Baltici. In quel modo la mostra dedicata ai paesi Baltici e all’ambra simbolicamente ha contribuito al concetto dell’Europa unita di oggi. Nel 2014 su questa tematica è seguita la mostra “5000 anni di gioielli estoni. Dall’Estonia a Viterbo” www.exibart.com/evento-arte/5000-anni-di-gioielli-estoni-dallestonia-a-viterbo


Sempre collegando il mondo del Nord con il Sud Europa, uno dei più importanti risultati dell’Associazione e stata la pubblicazione in italiano del libro “Hõbevalge: Sulla rotta del vento, del fuoco e dell’Ultima Thule” di ex-presidente dell’Estonia Lennart Meri. Il progetto e stato curato da Gianni Glinni, forse il più grande esperto in Italia delle tematiche presentate nel libro.


Siamo anche riusciti di realizzare delle mostre dell’arte con gli illustratori estoni in collaborazione con Centro dei Libri per Bambini di Tallinn e la curatrice Viive Noor, ma anche delle esposizioni importantissime in collaborazione con il collezionista d’arte e mecenate estone, Enn Kunila.


L’anno del centenario della Repubblica Estone in 2018 ha portato a nuove collaborazioni e iniziative. E' nata la nostra newsletter curata da Patrizia Romagnoli. Nello stesso anno abbiamo inviato a Roma il festival “Estonia in Musica” ed è iniziata la collaborazione con l'Università Roma Tre per i corsi di lingua e cultura estone.


In tutti questi anni abbiamo sviluppato una graditissima e fruttuosa collaborazione con l’Ambasciata Estone a Roma e l’Ambasciata Italiana a Tallinn.


Tutto questo è stato possibile grazie al contributo che noi tutti abbiamo dato insieme e per questo vorrei al nome dell’Associazione dire a tutti un grazie sincero e augurarvi Buone Feste e un sereno anno 2021!


Cari saluti,


Ülle Toode

Presidente dell'Associazione Italia Estonia




Featured Posts
Recent Posts
Archive
Search By Tags